Ping Pong, come impugnare la racchetta

Impugnatura Orientale e Occidentale a confronto

Il tennis da tavolo, più comunemente detto ping-pong, è una disciplina e uno sport frenetico e molto divertente.
Nei Paesi asiatici il tennis da tavolo è una grande istituzione: i più grandi campioni di questo sport provengono dall’Asia; tuttavia il ping-pong è molto praticato anche in occidente e nel nostro Paese.
L’impugnatura della racchetta è un fondamentale della disciplina del tennis da tavolo.
Scopriamo insieme come impugnare nel modo corretto una racchetta da ping pong.

Diversi stili di impugnatura della racchetta da ping pong

Tra i diversi stili di impugnatura della racchetta da ping-pong, lo stile occidentale rappresenta certamente la tecnica più naturale: nella tecnica di impugnatura occidentale, la racchetta andrà tenuta con tre dita, con il pollice da un lato e l’indice steso e basso dall’altro.
Con questa impugnatura sarà possibile colpire la pallina con facilità, sia di dritto che di rovescio. Lo stile di impugnatura occidentale è il più diffuso tra i giocatori professionisti.

Impugnatura alla occidentale vista frontale
Impugnatura alla occidentale vista dietro

Lo stile di impugnatura orientale della racchetta da ping-pong fu invece imposto ai giocatori cinesi da Mao Tze Tung in persona; questa impugnatura è ancora oggi il simbolo del ping pong asiatico.
Lo stile di impugnatura orientale viene anche comunemente definito stile “a penna”; lo stile a penna è sia cinese che giapponese e prevede che la racchetta venga tenuta con il manico posizionato nell’incavo della mano, rispettivamente tra pollice ed indice: la gomma della racchetta sarà in pratica al contrario, della posizione che essa occuperà nell’impugnatura all’occidentale.

Nella variante cinese dell’impugnatura a penna, vengono raccolte le dita anulare, mignolo e medio; ciò non avviene invece nella variante di impugnatura a penna giapponese.
Generalmente chi utilizza l’impugnatura a penna (sia nella variante cinese che nella variante giapponese) avrà difficoltà ad operare il rovescio; tuttavia il servizio e il colpo dritto, potranno essere caratterizzati da un notevole effetto (in particolare con il colpo topspin).
Le fasi di gioco tra due giocatori che utilizzano l’impugnatura a penna, sono caratterizzate da un notevole movimento delle gambe: i giocatori cercheranno infatti di colpire la pallina con il dritto, il più possibile.

Impugnatura Orientale vista frontale
Impugnatura alla orientale versione cinese
Impugnatura alla orientale versione giapponese

Tenere correttamente in mano la racchetta da ping-pong

Nel paragrafo precedente vi abbiamo illustrato le diverse tecniche di impugnatura della racchetta da ping-pong.
A seconda della nazione nella quale si gioca, vi sono diversi modi di impugnare la racchetta, che possono essere schematizzati generalmente in un’impugnatura all’occidentale e in un’impugnatura all’orientale.
L’impugnatura europea prevede che la racchetta venga tenuta in mano come se si stesse stringendo la mano ad una persona; indipendentemente dalla tecnica di impugnatura della racchetta da ping-pong, affinché lo strumento di gioco sia tenuto in modo saldo e funzionale, è necessario che la mano che regge la racchetta sia rilassata, e che lo strumento sia sostenuto dal pollice e dall’indice.
Il grado di rilassamento della mano, è determinante nella tecnica di impugnatura della racchetta, al fine di operare un tiro efficace.

Posizione di base di un pongista

Un giocatore di ping-pong (o pongista), dovrà assumere una posizione di base, prima di ogni scambio, sia nelle fasi di gara che durante l’allenamento.
La posizione di base prevede che il piede sinistro del giocatore debba assumere una posizione leggermente avanzata, per favorire la dinamica del colpo di dritto; le gambe dovranno invece risultare semi piegate e molleggiate, per essere in grado di eseguire con la massima prontezza i movimenti e gli spostamenti.

Il peso del corpo dovrà invece essere scaricato principalmente sulle punte dei piedi. Il busto dovrà essere in perfetto equilibrio e leggermente inclinato in avanti.
In generale il corpo del giocatore dovrà essere rilassato, ma allo stesso tempo risultare estremamente recettivo.

Le mosse del tennis da tavolo

Il tennis da tavolo, non è semplicemente un passatempo divertente, ma un vero e proprio sport, annoverato anche tra le discipline olimpiche.
Tecnica e strategia sono elementi fondamentali per diventare un buon giocatore: l’allenamento dovrà essere strategico e allo stesso tempo finalizzato ad impugnare la racchetta e a padroneggiare i movimenti con la massima naturalezza; istinto ed intelligenza sono componenti di primaria importanza, per maneggiare la racchetta nel modo migliore, nelle fasi di gioco.
Per giocare a ping-pong ottimizzando ogni mossa e rendendola il più efficace possibile, è fondamentale imparare a tenere correttamente in mano la racchetta.

I colpi nel gioco del tennis da tavolo

Con un’impugnatura corretta della racchetta da ping-pong, sarà possibile effettuare nel modo migliore i colpi di gioco; il tennis da tavolo prevedere una serie di colpi: vi sono lo scambio, il palleggio, il servizio, il topspin, il blocco e la schiacciata.

Lo scambio è il tiro base con il quale si colpisce la pallina, senza operare alcun effetto: lo scambio è un colpo fondamentale nella disciplina del tennis da tavolo.

Il palleggio è invece un colpo in grado di conferire alla palla una potenza inferiore: si tratta di un colpo molto utile per difendere e controllare la pallina, nel corso delle fasi di gioco.

Il servizio rappresenta il fondamentale più importante del gioco del ping-pong: il servizio da inizio al gioco che inizia con il primo scambio tra i giocatori.

Il topspin è invece uno dei colpi più importanti del tennis da tavolo: questo colpo permette al giocatore di attaccare, conferendo alla pallina una rotazione in avanti.

Il blocco è invece il colpo di risposta al topspin, e si esegue con la racchetta in posizione quasi ferma: il blocco ha lo scopo appunto di bloccare il tiro del topspin; è tuttavia possibile utilizzare il blocco come un colpo vero e proprio e non solamente come una difesa.

La schiacciata è forse il colpo più dinamico: esso punta principalmente sulla velocità d’attacco; la schiacciata sarà più facile da effettuare sulle palle alte.

Allenarsi e praticare il ping pong

Consultando la nostra proposta commerciale di tavoli da ping pong pieghevoli da esterno, potrete prendere visione delle caratteristiche dei nostri prodotti: tavoli di ottima qualità e fattura, disponibili a prezzi senza eguali, in riferimento al mercato di settore, come il tavolo ping pong regolamentare master interno, il tavolo ping pong grande slam, il tavolo ping pong wimbledon interno, e moltissimi altri prodotti disponibili nel nostro catalogo.

Tavoli da Ping Pong Regolamentari Consigliati

Qui sotto trovi una selezione dei nostri migliori tavoli da Ping Pong.
Questi tavoli sono tutti tavoli con misure regolamentari, presenti modelli sia per uso interno che per uso esterno.