Quali sono le migliori tecniche per giocare a calcio balilla come un professionista?

Scopriamo le tecniche del biliardino da come impugnare le stecche del calcio balilla ai trucchi da calcio balilla in difesa per vincere tutte le partite. Scopri i migliori calcetto balilla[J1]  in vendita sul nostro sito.

 

Tutti abbiamo sicuramente giocato, almeno una volta nella nostra vita, al gioco calcio balilla: e che sia stato in un pomeriggio estivo assolato oppure in una sera d’inverno, l’unica certezza è che ci siamo divertiti. Quello che forse non sappiamo è che esistono delle precise tecniche che possiamo utilizzare nelle nostre partite a calcio balilla e che ci permettono di migliorare le nostre prestazioni: vediamole insieme, per scoprire sia i fondamentali di questo gioco (come la posizione del corpo e l’impugnatura delle stecche), sia i tiri in attacco e i relativi trucchi, sia le tecniche da applicare in difesa, per proteggere la nostra porta dagli attacchi degli avversari.

 

Come posizionarti quando giochi a calcio balilla e l’importanza dell’impugnatura

 

Prima di tutto esaminiamo la posizione che dovremmo tenere durante una partita di calcio balilla: quella che ci viene naturale è una posizione rilassata ed è la posizione che risulta più utile quando si utilizza la stecca mediana per favorire un’azione offensiva, in cui la mano sinistra viene utilizzata per passare la palla, mentre la destra esegue il tiro in porta dal centro campo.

Una posizione un poco più aggressiva è quella in avanti: in questa posizione si può passare velocemente dall’attacco alla difesa, con il polso sinistro piegato e il braccio destro leggermente teso.

La posizione all’indietro è invece la classica posizione da difesa: la mano sinistra si mantiene sull’asta dei difensori, mentre la destra si muove fra l’asta mediana e quella degli attaccanti. Si tratta della posizione migliore per difendersi da un contropiede improvviso.

 

Per quel che riguarda la posizione della mano sulla stecca, questa deve essere con mano aperta e palmo appoggiato e poi stretti vicino all’attaccatura della stecca. Un segreto efficace è quello di tenere l’indice della mano leggermente proteso fino a toccare la parte in metallo della stecca, in modo da avere un miglior controllo. Nel momento del riposo i giocatori sull’asta non devono essere mantenuti semplicemente in verticale: la posizione più corretta è quella di mantenerli leggermente inclinati in avanti, in una posizione che risulta più offensiva e risultano anche più reattivi nel momento in cui bisogna colpire la palla. Nel momento del tiro è necessario ricordare di sollevare la stecca più avanzata, in modo che i giocatori non siano di ostacolo al tiro stesso.

 

Come tirare la palla al calcio balilla

 

Esistono diversi modi per tirare in modo efficace la palla nel calcio balilla: si può optare per un tiro classico, che prevede una rotazione completa del polso a partire da una posizione chiusa in direzione del braccio. Si fa eseguire alla stecca un quarto di giro all’indietro per poi sferrare il colpo e, subito dopo aver impattato con la palla, bisogna bloccare il movimento in modo da mantenere i giocatori nella posizione corretta.

 

Se invece miriamo a ottenere più potenza possiamo provare un tiro forte a mano aperta: in questo caso la mano viene lasciata aperta e la stecca compie una rotazione di 180 °. Anche in questo caso, dopo l’impatto con la palla la mano deve riportare la stecca nella posizione di riposo.

 

Trucchi d’attacco

 

Esistono alcuni trucchi che si possono applicare in fase di attacco: vediamo i più diffusi.

 

Cinese: si tratta di un trucco di esecuzione semplice, che prevede di far rimbalzare la pallina sulle sponde del calciobalilla, con tiri mirati, nel tentativo di trovare un buco nella difesa avversaria.

 

Veronica: si tratta della classica “finta”, per cui, dopo aver fatto rimbalzare la palla sulla sponda il giocatore finge di colpire la palla, invece compie una rotazione di 360 ° con la stecca, per poi portare il colpo in un secondo momento, con l’intento di spiazzare l’avversario.

 

Tavoletta Corta: un diverso tipo di finta. In questo caso, sempre dopo aver fatto rimbalzare la palla sulla sponda, si finge un tiro veloce, mentre in realtà il tiro viene portato in modo lento e preciso, mirando all’angolo della porta avversaria.

 

Tavoletta Lunga: ecco un altro tipo di finta, diametralmente opposta a quella vista prima. In questo caso, dopo il colpo di sponda, si finge di procedere con un tiro lento e di precisione, mentre invece si da un'accelerazione finale alla stecca.

 

Doppietta Posteriore: un tiro che sfrutta l’effetto sorpresa, per cui il tiro non viene effettuato in avanti, ma all’indietro, facendo rimbalzare la pallina sul mediano avversario per poi colpirla e metterla in rete.

 

Doppietta Anteriore: la tecnica alla base è la stessa della doppietta vista prima, ma in questo caso la palla viene fatta rimbalzare sul difensore dell’avversario prima di procedere al tiro in porta.

 

Sponda destra o sinistra: ecco un trucco mutuato dal biliardo. Invece di tirare direttamente in porta, il tiro viene effettuato sulla sponda del tavolo e da qui si cerca l’angolo giusto per superare la difesa e mettere la palla in porta.

 

Rovesciata: si effettua con la stecca degli attaccanti, che fanno rimbalzare la palla indietro sulla stecca dei mediani per andare al tiro in porta.

 

I trucchi da applicare in difesa

 

Saper giocare bene nelle occasioni di difesa è molto importante in una partita di calcio balilla: per fare questo esistono delle apposite tecniche, la prima delle quali riguarda la posizione del portiere e del difensore a lui più vicino. Infatti, il portiere dovrebbe assumere una posizione a “piedi avanti” rispetto alla testa, mentre il difensore dovrebbe essere inclinato con la testa in avanti: questo permette di coprire completamente un angolo che in caso contrario sarebbe esposto ai tiri dell’avversario.

 

Attenzione anche all’impugnatura delle stecche dei difensori: questa deve essere morbida per evitare di favorire il gioco di rimbalzo degli attaccanti avversari. Un’impugnatura morbida riduce l’impatto e il rimbalzo e permette di attutire il colpo e di controllarlo. L’attenzione va poi sempre puntata sulla pallina: mai togliere gli occhi dalla pallina per distrarsi con i movimenti dei giocatori avversari.

 

I trucchi che abbiamo visto applicare nella fase di attacco si possono utilizzare anche nella fase di difesa, facendo ovviamente molta attenzione alla posizione in cui si trova la stecca dei mediani. In alcuni casi sarà infatti necessario sollevare la linea mediana, soprattutto nei tiri di sponda, per agevolare il passaggio della palla.

 

Calcio balilla da fallimenti: il modo più semplice per procurarsi un calcio balilla professionale

 

Se vogliamo migliorare la nostra tecnica al calcio balilla è molto importante un costante allenamento. Per questo diventa utile acquistare un calcio balilla professionale, come quello che si trova nei locali. Infatti, questi rispondono alle misure calcio balilla standard, anche per quel che riguarda l’altezza calcio balilla.

 

Per evitare un investimento troppo oneroso, la soluzione è quella di tenere d’occhio i fallimenti di bar e locali: in questo caso diventa semplice trovare un calcio balilla professionale, magari in buone condizioni, e portarselo a casa con un investimento anche molto contenuto. Basterà una semplice pulizia e un controllo dei meccanismi delle stecche per essere pronti a scatenarsi in mille partite con gli amici e per riuscire ad allenarsi e migliorare sempre di più la nostra tecnica a calcio balilla.